Pagine

lunedì 14 marzo 2016

Focaccia olive, pomodorini, scamorza e mozzarella

Buongiorno e buon inizio settimana,
una di queste sere ho provato a fare la focaccia.

L'animo con cui ho preso in mano pc e libro delle mie ricette era come dire... combattuto fra il "provo conversione della mia solita ricetta glutinosa o ne provo un'altra tutta nuova?"

Indecisa per quasi un'ora ho poi optato per trarre ispirazione da una ricetta che avevo letto sul blog di La pentola senza glutine.
Adesso lo so che guardando quella foto e la mia si noterà una differenza evidente...la mia è palese che è venuta croccante mentre l'altra traspare morbidezza. Credo sia perché come al solito (non resisto a metterci del mio) ho leggermente modificato ingredienti e dosi.

Infatti non ho usato tutta farina Nutrisì, ma ne ho messa un po'  di miglio e poi giusto un po' meno acqua perché ho visto che 400ml era troppa per le farine messe. Vedendo quant'è lievitato l'impasto mi aspettavo che cuocendo rimanesse più alta, ma in quanto a gusto è venuta buona ed è piaciuta anche a marito e figlia.


Vi invito quindi ad andare a leggere la ricetta di Monica e vi lascio alla mia. Magari provatele entrambe visto che entrambe danno una bella focaccia ;)

Focaccia olive, pomodorini, scamorza e mozzarella
Ingredienti:400g di farina NutriSì , 100 di miglio chiaro, 380 ml di acqua, 6 gr di lievito di birra granulare secco, 1 cucchiaino di zucchero di canna, rosmarino, 18 gr di olio extravergine, più altro per la teglia e in superficie, olive verdi denocciolate, pomodorini secchi sott'olio, mozzarella e scamorza fatte  a pezzetti.

Procedimento:

Le prime due cose da fare son state mettere a sgocciolare pomodorini dal loro olio e la mozzarella che fatta a pezzetti perdesse la sua acqua/latte. Poi in un recipiente ho miscelato bene i due tipi di farina.
Nella ciotola della planetaria ho  messo tutta l'acqua intiepidita con il lievito e un cucchiaino di zucchero. Ho lasciato cinque minuti, poi ho aggiunto 100g di farina. Azionando a bassa velocità per alcuni minuti, ho lasciato lievitare per una quarantina di minuti.

Poi ho aggiunto la restante farina un poco per volta, dopo un po' il sale e infine l'olio a filo. Ho lasciato lavorare la macchina per qualche minuto fin quando si è assorbito a dovere.A questo punto ho lasciato lievitare l'impasto in forno spento con lucina accesa e dopo solo due ore ecco il risultato

Ho steso in una teglia cosparsa di olio, spennellata leggermente anche in superficie e messa appoggiata su della pellicola. Lasciata a rilievitare per un'altra oretta e sempre in forno spento con lucina accesa.

Poi l'ho ripresa e guarnita con rosmarino in polvere, pomodorini, olive e dei pezzetti di scamorza. Ho infornato a 200° per 30 minuti e poi aggiunti i pezzetti di mozzarella. lasciato altri 10minuti abbassando a 190° e sfornata, raffreddata e...slurpata :D


Misure, pesi e conversioni in cucina.

In questi giorni di assenza qui sul blog ho continuato a sperimentare.
Devo dire sempre con buoni risultati, quindi avrò un po' di ricette da postare se trovo il tempo.
Stavolta mi dedico a una cosa che volevo fare fin da subito appena aperto questo blog ossia postare le tabelle per equiparazioni di misure, pesi e delle conversioni con l'olio del grasso piú usatoche sarebbe il burro.
L' olio nei dolci ho iniziato a usarlo alcuni anni fa e mi sono trovata bene. Ovvio non l' ho sperimentato in tutte le ricette classiche, ma in quelle che facevo più spesso. 
Adesso non so se andrá sempre ugualmente bene con le farine senza glutine. Mi sembra di dover ricominciare tutto da capo come quando ho scoperto l' intolleranza al latte di mia figlia. E vabbè l' importante é provarci e andare avanti convinti di farcela, no? 
Queste tabelle le trovate anche nel web... io le faccio mie mettendole qui perché con un clic faró prima a trovarle quando avrò le mani in pasta.
Cliccateci su per ingrandirle e salvatevele sul vostro pc... vi potrebbero servire prima o poi. 

Misurando approssimativamente possiamo usufruire di ciotole,cucchiai, cucchiaini, bicchieri bicchierini, tazze e tazzine. Quindi ecco come regolarci:

A volte capita di leggere ricette in altre lingue e non trovare °C ma F, leggere pound,once ecc. invece che g ed equivalenze varie. Quindi ecco la tabella che fa un po' da traduttore ;)

 Per burro e olio devo dire che io ho provato anche a mettere meno di 80 gr di olio laddove ce ne volevano 100 di burro e il mio dolce è venuto bene lo stesso. Da 80 di olio non sono scesa più giù dei 65 gr. se può interessarvi.
comunque questa la tabella ufficiale che gira in web per convertire i grammi di burro in gr di olio.

Fate i vostri esperiementi ;)
Buona giostra a tutti.