mercoledì 10 febbraio 2016

Cavolo romano con curry e olive e cicoria con olive e pomodori secchi.

"Nun ze po' fa ... ma così è: di cavolo, cicoria e luna nuova."
 Questo sarebbe il sottotitolo...o meglio il vero titolo!
Perché mi dimentico sempre che con la luna nuova devo farmi la mia settimana di insonnia puntuale. Sì quella in cui suona il gong alle 01,30/2 massimo e non c'è verso di riprendere sonno.
Di solito sferruzzo, leggo al pc, disegno, ma quanto da sempre vorrei mettermi a spadellare e impastare di notte non potete capirlo. 
Peccato che, altrettanto da sempre, in tutte le case cambiate ci fosse sempre una camera da letto accanto alla cucina e anche al piano di sopra. Mi ritroverei in protesta familiari e condomini .  
Qui poi le camere da letto sono proprio sui due lati :(  e fare open space è stata una scelta obbligata sennò di certo avrei fatto di tutto per disporre diversamente ogni vano.
Beh sogni a parte che lasciamo nel cassetto, di notte posso almeno scrivere dei piatti preparati e Amen, ce lo facciamo bastare.

Quando ti attende la giornata a fare dentro e e fuori fino a sera, ci si alza al mattino presto e si appronta quanto si può per sfamare la famigliola, sia per pranzo che cena. 
Ieri , dopo la nottata insonne, mi son alzata alle 9 passate ( che per me che normalmente ho la sveglia biologica alle 5 è come dire che m'ero alzata a mezzogiorno) sapendo di dover essere fuori casa al pomeriggio, mentre cucinavo qualcosa per pranzo, ho spadellato anche per cena.
Ecco due ricette che si possono preparare in anticipo, poi magari all'ultimo una scaldata veloce se si preferiscono caldi.
Vi ricordo che sono tutti ingredienti adatti ,oltre che a un vegetariano come me e ad amanti delle verdure, anche a  un celiaco se seguite le indicazioni date dall' AIC  come per esempio riguardo olive, sott' olio e sott' aceto). Potete leggere qui http://www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=102
Per l' aceto consigliano che sia Igp e Dop.
Per cena ieri ho fatto il cavolo romano curry e olive
Lo trovo meraviglioso questo cavolo con quella sua specie di gugliette. 
Lo conoscete, lo cucinate? Come? Lasciatemi pure spunti o link nei commenti ;)
Come tutti i cavoli se consumato in eccesso causa gonfiori addominali e diarrea, ma io è il tipo di cavolo che digerisco meglio. Quando si cuoce non ha neanche un odore invadente come gli altri tipi. Cotto stufato come lo faccio è anche veloce a cuocersi, senza bollirlo prima ma direttamente in tegame. Se lo trovate ben avvolto in foglie grandi e non di grosse dimensioni, cuoce in 15/20 minuti al massimo.
 Ha buoni livelli di potassio, calcio, magnesio, fosforo e vitamina C. Le proprietà terapeutiche del broccolo romanesco si applicano anche come vermifugo, emolliente, e antianemico. Per non dimenticare poi che è ipocalorico. E' sconsigliato solo per il colon irritabile.
Io lo faccio spesso così : 
lavato, lo si seziona riducendolo a cimette, incluse le foglioline più tenere e alcune più grandi che vanno tagliate laterali al fusto centrale. 
Poi in un tegame si mette olio extravergine, un aglio schiacciato , mezzo cucchiaio di aceto balsamico, poca acqua, sale, mezzo cucchiaino di curry e olive nere e verdi di quelle che si comprano in salamoia di erbe.
Si aggiunge il cavolo e con coperchio si mette a fiamma vivace per i primi minuti che l'acqua prenda bollore, poi si lascia cuocere a fiamma media sempre coperto, aggiungendo altra acqua (mai fredda ma tiepida) se occorre.
Non rimestatolo, ma prendete il tegame sui due lati e fatelo saltare in avanti, a poco a poco si rivolterà senza frantumarsi.
 Si accompagna bene con formaggi se proprio non vi sazia.

Per pranzo invece ho cucinato la cicoria.
Ricca di vitamine, importante per le sue funzioni depuranti e diuretiche e in fitoterapia è usata sia per il suo alto contenuto di Inulina, che sarebbe l’unica fibra alimentare in grado di ripristinare la flora batterica intestinale, sia per combattere allergie alimentari e disturbi causati dal colon irritabile.

Fatta così come sto per descrivere, é ottima non solo come contorno, ma anche per condire riso ( specie il nero Venere) o pasta.
Si lavano le foglie eliminando un po' di gambo se sono già grandicelle. Si mette olio, 5-6 pomodori secchi sott' olio ridotti a pezzettini, olive schiacciate condite sott' olio tagliate a rondelle, si scalda la padella e si mette la cicoria e poca acqua. Si copre, si lascia appassire, si rigira sottosopra e si mette poco sale perché già olive e pomodori daranno molta sapidità. Si lascia cuocere facendola asciugare un poco e voilà.
Se ci condite un primo dategli qualche sforbiciata per ridurla un minimo affinché condisca meglio il tutto. O meglio ancora come ho fatto la volta scorsa per il riso Venere, ne scartare metà con un po' di olive e pomodori che tenete per decorare in cima il piatto e mettete il suo sughetto di fondo e frullate.


Un espediente che uso per riuscire a cucinarne di più (e che adotto anche con broccoli e altre verdure a foglia) è quello di mettere la prima quantità che può contenere la padella, farla appassire al primo fuoco medioalto, rigirarla e aggiungerne ancora. Perché alla fine si riduce tanto e ,io, consumandola spesso come secondo invece che come contorno, un po' di più ne mangio se me la sento.


Oggi non prevedo di dormire oltre anche se sarò insonne per almeno un'altra oretta e mezza. 
Ierisera poi è passato a me il turno del raffreddore da elefante che ci sta colpendo uno a uno per cui me ne sto buona a casa e prevedo anche relax dai fornelli... credo farò pasta e zucchine, un'insalata di spinaci baby e valeriana e due uova alla coque.
Ma prevedo di mettere mani in pasta per fare qualcosa , forse di dolce. 
Quindi un nuovo esperimento con farine naturali gluten free mi aspetta... ripassate quindi se volete vedere che ne sarà saltato fuori ;)
Buon mercoledì e buona giostra :)

4 commenti:

  1. Ciao Stefania! e benvenuta in questo pazzo mondo di blogger! io ho cominciato, nemmeno un anno fa, durante una convalescenza lunga un'eternità che mi stava facendo impazzire, ed è diventato una droga! in bocca al lupo quindi, e complimenti!!! vedo che hai molta energia e tanta voglia di fare e scrivere! ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh,io invece ho iniziato 5 anni fa col blog creativo e poi uno di foto....adesso non so dove arriverócon questo ma mi servirá per imparare a gestirmi nella mia intolleranza glutinosa. Grazie Rosa di essere passata a trovarmi. Un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  2. Ciao Stefania!! Eccomi qua, benvenuta in questo mondo così coinvolgente:) Ti mando un abbraccio e ti faccio tanti auguri per il tuo blog :) a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Grazia, sono felice di averti conosciuta appena aperto questo blog e contenta che sei passata e ti sei unita. Grazie degli auguri :)

      Elimina

Benvenuti :)